4 Chiacchiere con… Ceerk. games

Ed ecco finalmente, dopo molto tempo, una nuova intervista breve ma intensa, a cura del nostro fondatore, Scott.

Prima domanda: ceerk. Games, dove proviene il nome e quanti siete?

R: Ceerk è un nome ereditato da un vecchio progetto di diverso interesse che è stato interrotto. Il nostro team è composto da 5 elementi, ci dividiamo in reparto grafico, sound design, area sviluppo e area marketing, quest ultima è da noi considerata di estrema importanza.

Seconda domanda: le principali influenze del gruppo, a cosa maggiormente vi ispirate per creare i vostri lavori?
R: Siamo cresciuti sull’onda dei grandi titoli gestionali per pc a cavallo tra gli anni 90 e 2000, browser game manageriali e titoli come age of empire hanno plasmato la nostra idea di gameplay, tutto unito ad uno stile grafico minimale, semplice ma comunicativo, la pixelart è quasi sempre la nostra prima scelta, ogni sprite è una sfida, un pixel al posto giusto e le figure prendono vita.

Terza domanda: parlateci del vostro progetto più ambito al momento

R: Siamo a metà del primo giro con ceerk.games, a sei mesi dal nostro primo incontro abbiamo all’attivo una demo rilasciata “Proboshite v0.0.1” ed una comunità in crescita attorno al nostro progetto di punta “Musicology”, un gestionale strategico sulla storia della musica, l’obiettivo di questo titolo è di catapultare il videogiocatore in un esperienza storico gestionale unica, ripercorrendo la storia della musica leggera, dal punto di vista delle case di produzione, partendo nel 1940 fino ai nostri giorni, seguendo la nascita e l’evoluzione di tantissimi generi musicali, il giocatore ha il compito di riuscire a imporre il proprio impero discografico e sbaragliare la concorrenza, sfruttando tecnologia e marketing.

Quarta domanda: Quante sono le difficoltà per una casa indie come la vostra, rispetto appunto a case più commerciali.

R: È diffusa l’idea che “gioco indie” sia sinonimo di “gioco semplice”, questa idea spinge centinaia di migliaia di sviluppatori, e non, di intraprendere progetti in solitario trascurando i requisiti fondamentali, la conseguenza è un imponente quantità di titoli rilasciati ogni ora, che finisce col seppellire i più meritevoli. Lo svantaggio più grande, rispetto alle grandi case di produzione, oltre alla mancanza di strumenti adeguati, è sopratutto la difficoltà di venire a galla.

Quinta domanda: Alcuni piccoli spoiler per eventuali progetti futuri?

R: Noi di ceerk.games, in questo periodo, siamo estremamente concentrati su Musicology, il nostro intento è di produrre un titolo che lasci il segno, è chiaro però che già guardiamo al futuro, periodicamente discutiamo delle nostre idee ed intuizioni, se tutto questo è nato, è solo grazie alla nostra passione per l’innovazione, reputiamo essenziale per il videogiocatore la possibilità di sperimentare un esperienza di gioco immersiva, i nostri prossimo passi seguiranno sicuramente questa strada.

Un sentito grazie a questi bravissimi ragazzi con l’augurio di una promettente carriera nel mondo Indie!

Seguiteli su FB: Ceerk. games
Link Utile per Musicology

Tag:, , , ,

SHARE THIS POST

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Redazione
Author: Redazione View all posts by
La redazione di Games 'n More, un gruppo di appassionati di videogame, film, anime, manga e tanto altro ancora, che ci tiene a parlare con passione di tutti i temi trattati sul nostro sito.
COMMENTA
Games 'N More