Darby McDevitt: l’ambientazione moderna di AC non è importante

Ormai sappiamo che quasi tutti i capitoli della serie di Assassin’s Creed, oltre allo scenario storico, ha al suo interno una parte della trama che si svolge durante l’era moderna, cosa che è stato apprezzata molto (come potete leggere nelle nostre recensioni).

Non è dello stesso avviso Darby McDevitt, scrittore dell’ultimo Assassin’s Creed IV: Black Flag, che durante una recente intervista ha parlato proprio di questo aspetto della trama dichiarandola non importante:

“La spina dorsale della serie è quella di visitare diversi periodi storici e di riportarli in vita attraverso l’Animus. Molti fan apprezzano le sezioni ambientate ai giorni nostri, ma queste, sebbene svolgano un ruolo di raccordo per la saga, sono di secondaria rilevanza rispetto alla ricostruzione storica. I punti forti di ogni gioco sono l’impostazione storica e i personaggi. Infatti il marketing non si è mai concentrato sul periodo moderno della serie”.

Tag:, ,

SHARE THIS POST

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Giorgio Tiretti
Author: Giorgio Tiretti View all posts by
Gamer ma soprattutto Retrogamer di professione. Nasco videoludicamente all'età di 3 con il NES in bundle con Super Mario Bros e Duck Hunt. Amo anche Musica, Anime e Fumetti (sia orientali che occidentali), Film e Telefilm.
COMMENTA
Games 'N More