Dragon Quest Heroes II – Informazioni e immagini per Aree e Strutture del nuovo musou

Square Enix ancora una volta ci delizia con tantissime informazioni che riguardano il tanto atteso Dragon Quest Heroes II, nuovo capitolo dello spin-off musou affidato al team di Omega Force che per l’occasione, come avvenne con il primo episodio, sarà affiancato da Armor Project Bird Studio.

Le informazioni di oggi riguardano le Aree e le Strutture che potremo trovare in questo gioco attualmente previsto solo in Giappone:

Rosa Woodland – The Dark Smoky Forest: una fitta foresta che copre tutta la zona intorno a Kretia. È impossibile vedere il sole splendere una volta addentrati in fondo e un’enorme quantità di funghi velenosi la popolano interamente. Diversi mostri che sono anche capaci di camuffarsi tra alberi e arbusti.

Rao Wasteland – The Naked Land: un arido deserto inadatto alla civilizzazione umana, collegato ai tree paesi del nord di Monstrea. Il terreno è ricoperto di lava e paludi velenose, e diversi cristalli giganti spuntano da esso. Alcuni mostri più resistenti sono però riusciti ad adattarsi alle difficili condizioni di vita di queste terre.

Amal Canyon – The Steep Mountain: una ripida montagna che si erge fino alle nuvole, funge da separatore tra Felnock e Kretia. Pezzi di roccia cascano sui pontili stretti, e si dice che molti abbiano perso la strada fra le montagne. L’elevata altitudine permette ai mostri volanti di proliferare fra i monti.

Ihrim Snowfield – Where an Old Legend Sleeps in the Frozen Ground: una landa ricoperta di ghiaccio e neve ai pendici delle montagna sacra Regen. Le antiche rovine diffuse in questa terra non hanno mai cambiato la loro forma e si possono vedere diversi mostri, resistenti alle avverse condizioni climatiche, alla protezione di qualcosa.

Orb Shop: negozio in cui comprare armature.

Alchemy Pot: luogo in cui è possibile potenziare gli accessori con diversi materiali.

Weapon Shop: oltre che comprare armi, al suo interno è anche possibile fa valutare armi “sconosciute”. A differenza delle armi acquistate, queste conferiranno al giocatore anche diverse abilità molto utili in battaglia. Nel caso in cui l’arma scoperta non dovesse soddisfarci, potremo anche distruggerla per recuperarne i pezzi, utilizzati per poi costruirne una migliore.

Clearing House: all’interno del gioco sarà possibile recuperate accessori e materiali in diversi modi; uno di questi consiste nel baratto, attuabili all’interno della Clearing House, che si potrà effettuare con diversi abitati della città.

Changing your Appearance: a Zebion sarà possibile cambiare costume ai protagonisti e modificare l’aspetto delle armi dei nostri alleati. Le modifiche saranno puramente estetiche, e non conferiranno vantaggi o svantaggi in battaglia.

Medal King: al suo interno sarà possibile scambiare le Minimedaglie reperibili in giro con diversi oggetti.

Subjugation Report Office: qui sarà possibile essere ricompensati con delle Minimedaglie in base alla quantità di mostri sconfitti.

Award Office: qui sarà possibile essere ricompensati con titoli e Minimedaglie in base al successo del’avventura.

Dragon Quest Heroes II: The Twin Kings and the Prophecy’s End sarà disponibile, al momento solo in Giappone, su PlayStation 4, PlayStation 3 e PS Vita a partire dal 27 maggio.

Via: Gematsu

Tag:, , , , , , , , , ,

SHARE THIS POST

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Giorgio Tiretti
Author: Giorgio Tiretti View all posts by
Gamer ma soprattutto Retrogamer di professione. Nasco videoludicamente all'età di 3 con il NES in bundle con Super Mario Bros e Duck Hunt. Amo anche Musica, Anime e Fumetti (sia orientali che occidentali), Film e Telefilm.
COMMENTA
Games 'N More