Microsoft ha pagato degli YouTubers per parlare bene di Xbox One?

Sembra che Microsoft abbia raggiunto degli accordi con il canale YouTube di Machinima, pagando qualche soldo extra, affinchè possano parlare bene di Xbox One. I termini di questo accordo sono stati rivelati per sbaglio da un Tweet del community manager di Machinima UK, che è stato prontamente cancellato.

Questo accordo prevede 3 $ extra per ogni 1000 visualizzazioni dei video, nel caso in cui nei filmati compaiono 30 secondi di gameplay di giochi Xbox One nei primi 2 minuti-

Per essere pagato, l’autore del video dovrà postare i filmati tra il 13 gennaio e il 10 febbraio, etichettandoli con XB1M13.

Nell’accordo c’è anche scritto che:

“You may not say anything negative or disparaging about Machinima, Xbox One or any of its games in your campaign video.”

Ovvero: i video non possono parlare male di Machinima, Xbox One e i suoi giochi. La campagna terminerà quando i video con etichetta XB1M13 avranno raccimolato almeno 1,25 milioni di visualizzazioni, per una spesa complessiva da parte di Microsoft di 3.750 dollari.

A quanto sembra la notizia, diffusa da Ars Technica è vera, perchè cercando su YouTube l’etichetta indicata sopra si ottendono oltre 400 risultati e inoltre sembra che questa strategia violi le linee guida per la pubblicità dell’ U.S. Federal Trade Commission, che stabiliscono chiaramente come, posta l’esistenza di un collegamento tra l’endorser e il venditore dei prodotti pubblicizzati, che possa andare a modificare il peso o la credibilità dell’endorsment, lo stesso deve essere esplicitato, ossia reso noto all’utenza senza ambiguità.

Tag:, , , , ,

SHARE THIS POST

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Giorgio Tiretti
Author: Giorgio Tiretti View all posts by
Gamer ma soprattutto Retrogamer di professione. Nasco videoludicamente all'età di 3 con il NES in bundle con Super Mario Bros e Duck Hunt. Amo anche Musica, Anime e Fumetti (sia orientali che occidentali), Film e Telefilm.
COMMENTA
Games 'N More