Microsoft: inutile paragonare le specifiche delle console

Albert Penello, executive del team Xbox, parla delle ormai scontate camparazioni delle console di prossima generazione sul piano hardware, senza risparmiare frecciatine verso Sony.

“Il problema è che Sony ha deciso di rendere pubblici un sacco di numeri, che in qualche modo sono senza senso. Non siamo più nel 1990, nell’era del 16-bit contro i 32-bit. Io dico invece che noi ci siamo concentrati su ogni singolo componente della console e che tutto è perfettamente calibrato per ottenere ottime performance.
Fosse per me, nemmeno parlerei di queste cose, perché non ha importanza. La console sarà fantastica. I giochi saranno fantastici. Ho sentito le stesse argomentazioni durante l’arrivo dell’ultima generazione, e si tratta di cose senza senso, perché la gente parla di cose che non conosce. Tra di loro non c’è un head silicon engineer come Nick Baker o il corporate vice president of IEB hardware Todd Holmdahl, cosi come io non sono il lead PS4 architect Mark Cerny, quindi, perché stiamo avendo questa discussione?”.

“Ecco quello che deve stare a cuore dei giocatori. L’utente compra una console per giocare a grandi titoli e avere belle esperienze. Io sento che i nostri giochi ed esperienze saranno tecnicamente belle in ogni singolo bit”.

Tag:, , , , , , ,

SHARE THIS POST

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Giorgio Tiretti
Author: Giorgio Tiretti View all posts by
Gamer ma soprattutto Retrogamer di professione. Nasco videoludicamente all'età di 3 con il NES in bundle con Super Mario Bros e Duck Hunt. Amo anche Musica, Anime e Fumetti (sia orientali che occidentali), Film e Telefilm.
COMMENTA
Games 'N More