Nintendo – Kimishima parla di Fire Emblem, Animal Crossing e dell’impegno della società sul mobile

La scorsa settimana Nintendo ha annunciato che Animal CrossingFire Emblem saranno le prime IP storiche ad approdare sul mercato mobileKimishima, presidente della grande N, ha parlato di recente sui piani che riguardano l’impegno di Nintendo su questo mercato affermando che il successo di Miitomo ha cambiato il punto di vista societario.

Parlando di Animal Crossing, questa serie ha una fascia di utenza molto ampia che va dai bambini fino ai giocatori più grandi e sono tantissimi quelli che si divertono a giocare i vari capitoli di questo franchise. L’approdo su mobile, quindi, potrebbe essere un ulteriore sistema per raggiungere questa fascia d’utenza. Fire Emblem, invece, ha da sempre dalla sua una fascia di utenza formata dai giocatori hardcore. La scelta di affiancare proprio la saga sviluppata da Intelligent System è da ricondurre alla volontà di provare a testare due tipi di utenza diversi per i prossimi giochi mobile di Nintendo.

Come già riportato sopra, Nintendo non vuole prendere sottogamba questa sfida del mercato mobile. Infatti, non ci sono assolutamente limiti di IP da poter utilizzare per creare giochi su AndroidiOS e anche grazie all’esperienza dei team coinvolti è possibile creare titoli di grande spessore. La volontà di Kimishima è quella di voler coinvolgere anche Shigeru Miyamoto in questi progetti dato che il padre di MarioZelda e di tante altre serie della grande N si sta già confrontando con gli sviluppatori impegnati per le applicazioni mobile.

Cosa ci aspetterà in futuro? Non ci resta che attendere!

Fonte: Nintendo

Tag:, , , , ,

SHARE THIS POST

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Redazione
Author: Redazione View all posts by
La redazione di Games 'n More, un gruppo di appassionati di videogame, film, anime, manga e tanto altro ancora, che ci tiene a parlare con passione di tutti i temi trattati sul nostro sito.
COMMENTA
Games 'N More