Star Fox Zero – Fox McCloud a rapporto su Nintendo Wii U

Vota

Annunciato brevemente durante l’E3 2014 e dopo due anni circa di sviluppo e con qualche brutto rinvio, lo scorso 22 aprile Star Fox Zero è arrivato nei negozi di tutta Italia e, soprattutto, tra le nostre mani. Questo titolo, sviluppato dai ragazzi di Platinum Games, è in esclusiva per Nintendo Wii U e ci permette di nuovo di entrare a far parte della nota Star Fox, ovvero il team capitanato da Fox McCloud che anche in questo nuovo capitolo sarà chiamato a sventare una minaccia che mette a dura prova la pace intergalattica.

star-fox-zero-recensione-immagine

Il Ritorno della Star Fox

Questa nuova avventura della Star Fox ci vedrà impegnati nella lotta contro le forze di Andross, ex membro delle forze capitanate da Pepper e amico del padre del nostro protagonista. Una trama che sicuramente non colpisce molto per originalità nelle fasi iniziali ma che lentamente migliora nel corso del gioco ma che, purtroppo, non spicca assolutamente, una scelta questa che potrebbe essere ricondotta alla volontà di Nintendo e di Platinum Games è di focalizzarsi completamente sul gameplay di questa opera e la scelta si può dire che è molto positiva.

Star Fox Zero, infatti, dal punto di vista del giocato è un titolo davvero molto buono e rispecchia pienamente la qualità Platinum Games. Il gioco si basa completamente sull’utilizzo del nostro GamePad di Wii U che grazie ai suoi sensori di movimento ci permetterà di mirare come se stessimo governando la navicella di Fox e non solo. Le due levette analogiche serviranno principalmente per direzionare la nave verso l’alto o il basso, stick sinistro, e destra o sinistra, levetta destra, mentre i tasti azioni ci permetteranno di eseguire determinate azioni come la possibilità di variare da navetta a mezzo terrestre, effettuare un looping per evitare l’assalto dei nemici alle nostre spalle. 

I tasti dorsali del controller, invece, saranno praticamente utilizzati solo per le azioni offensive come lo sparo, focus su un nemico o lo sgancio delle bombe. Naturalmente anche lo schermo è una parte integrante del gameplay del gioco visto che ci permetterà di utilizzare una delle due possibili visuali. Sarà, quindi, possibile utilizzare il GamePad per la visuale abitacolo o quella ad ampio raggio switchando in tempo reale con il nostro televisore. Questi due tipi di telecamera potranno essere tranquillamente intercambiati a nostro piacimento per avere sempre la migliore possibilità di controllo dell’azione nelle fasi maggiormente concitate e per recuperare tutti gli oggetti come i cerchi blu della salute, quelli dorati che potranno farci aggiungere una vita e il power-up per la nostra potenza di fuoco, necessari quando il gioco comincerà a diventare leggermente più impegnativo.

Dal punto di vista della difficoltà Star Fox Zero è un prodotto capace di intrattenere sia i neofiti che i giocatori esperti visto che è possibile scegliere di affrontare i diversi stage sia puntando solo al completamento semplice che alla raccolta di tutti gli oggetti e ottenere sempre un punteggio migliore. Questo aspetto, inoltre, può aumentare la longevità del gioco che può essere completato in poco più di 4 o 5 ore, davvero esiguo.

Graficamente, invece, Star Fox Zero ha sia diversi alti che molti bassi. Le ambientazioni variano da quelle molto colorate e dettagliate a quelle davvero scarne e con dei fondali molto ma molto sfocati. I modelli delle navi, invece, sono molto buoni, mentre il frame rate risulta davvero ballerino con forti rallentamenti quando ci sono tanti elementi sullo schermo.

La colonna sonora realizzata da Platinum Games è in grado di accompagnare l’azione di gioco nelle sue diverse sfaccettature ma non stiamo parlando di brani che resteranno impressi nella memoria del giocatore, anzi saranno facilmente dimenticabili dopo un paio di minuti.

Star Fox Zero è quindi un ottimo titolo? Ottimo no, ma sicuramente siamo di fronte ad un buon gioco per Nintendo Wii U che riesce sicuramente ad intrattenerci per delle ore ma ci sono troppi aspetti che potevano essere realizzati in maniera migliore, longevità su tutte. Di sicuro non il miglior capitolo della serie ma comunque un buon Star Fox

Piccola menzione da fare alla dedica lasciata alla fine del gioco al compianto Satoru Iwata:

star-fox-zero-recensione-satoru-iwata-tribute

GIUDIZIO FINALE
8    Voto totale
Grafica e Sonoro: 7/10
Gameplay: 8/10
Longevità: 7/10

Buon utilizzo del GamePad di Wii U

Gameplay abbastanza variegato grazie ai diversi veicoli

Lo spirito di Star Fox c'è tutto...

Graficamente si poteva fare certamente di più

Si doveva spingere di più sulla longevità

... Ma speravamo nel miglior capitolo della serie

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Giorgio Tiretti
Autore: Giorgio Tiretti Guarda tutti i post di
Gamer ma soprattutto Retrogamer di professione. Nasco videoludicamente all'età di 3 con il NES in bundle con Super Mario Bros e Duck Hunt. Amo anche Musica, Anime e Fumetti (sia orientali che occidentali), Film e Telefilm.
COMMENTA