The Legend of Zelda: Twilight Princess HD – Il Ritorno del Crepuscolo

Vota

A dieci anni di distanza e dopo già un primo porting, quello su Wii, Nintendo decide di annunciare e rilasciare The Legend of Zelda: Twilight Princess su Wii U in versione rimasterizzata in HD. Questo capitolo della saga è stato capace di conquistare ampiamente pubblico e critica, diversamente da quanto avvenuto con il suo predecessore ovvero The Wind Waker, grazie all’introduzione di una narrazione molto più matura, un gameplay decisamente migliorato sotto molti punti di vista ed un ritorno a quello stile grafico che aveva conquistato tantissimi con Ocarina of Time. 

the-legend-of-zelda-twilight-princess-hd-recensione

Il ritorno di una Leggenda vecchia di 10 anni

Naturalmente in questa recensione non toccheremo nessuno degli aspetti classici del titolo, lo abbiamo fatto con quella dell’edizione per Wii diversi anni fa e che vi invitiamo a recuperare sulle nostre pagine, bensì faremo proprio come avvenuto con Dragon’s Dogma: Dark Arisen PC, ovvero parleremo solo delle migliorie e degli elementi diversi rispetto al gioco originale. 

Il primo aspetto che analizzeremo è l’introduzione del GamePad di Nintendo Wii U in The Legend of Zelda: Twilight Princess HD. Come molti si aspetteranno, il controller della console casalinga della grande N potrebbe essere stato inserito nel gioco solo come semplice mappa da consultare in tempo reale senza dover mettere in pausa l’avventura, ed invece non è così. Il touch screen serve si anche da mappa per orientarci all’interno dell’Hyrule, o Regno del Crepuscolo, di questo gioco, ma anche per gestire al meglio il nostro inventario e i tasti di scelta rapida degli oggetti che potremo utilizzare contro i nostri nemici, boss o per risolvere i diversi enigmi presenti nei dungeon o lungo l’ambientazione. Sicuramente una comodità non da poco che aiuta ad avere un’esperienza di gioco non spezzettata e, soprattutto, molto più dinamica rispetto al titolo originale che richiedeva la pausa per ogni interazione con l’inventario. 

Grazie al GamePad di Wii U abbiamo la possibilità di far interagire gli amiibo con il gioco permettendoci di avere dei piccoli bonus che, però, potranno essere utilizzati solo una volta al giorno tranne per quello di Link Lupo che ci consentirà di entrare all’interno dell’Antro Oscuro, ovvero un dungeon che dovremo affrontare portando a compimento, man mano, sempre più stanze consecutivamente ottenendo un punteggio sempre migliore. Come già svelato più volte nel corso delle news che hanno preceduto il lancio, l’amiibo di Link Lupo permette a Twilight Princess HD di comunicare con il prossimo capitolo di The Legend of Zelda previsto per Wii U entro quest’anno

Altra novità di The Legend of Zelda: Twilight Princess HD è quella che noi vi consigliamo caldamente di provare senza pensarci su due volte. Stiamo parlando della Modalità Eroe che, come già avvenuto con The Wind Waker HD, ci consente di affrontare l’avventura con una difficoltà leggermente più alta e soprattutto senza trovare cuori curativi uccidendo nemici, distruggendo giare o tagliando l’erba dandoci, quindi, la possibilità di curarci solo tramite le pozioni, le fatine o tutti gli altri sistemi curativi. Questo aumenterà certamente il livello di sfida e saremo costretti a prestare sempre più attenzione alle insidie presenti in ogni punto della mappa di gioco, che sia esterna o in un dungeon.

Tecnicamente ci troviamo davanti ad un lavoro davvero ben fatto ma, certamente, senza sbavature. Se molte ambientazioni nel processo di rimasterizzazioni del gioco hanno trovato beneficio, altre invece sembrano non migliorare affatto e alcuni fondali sembrano essere rimasti in bassa definizione. I modelli dei personaggi, invece, sono davvero ottimi da ogni punto di vista mentre, purtroppo, dobbiamo segnalare la presenza di alcuni piccoli bug, molti presenti anche nella versione originale di The Legend of Zelda: Twilight Princess, e diversi cali di frame-rate. La colonna sonora resta una pietra miliare nell’industria videoludica e riesce ad incantare con ogni singolo brano.

Quindi The Legend of Zelda: Twilight Princess HD è un’ottima rimasterizzazione? La risposta è si anche se per molti la scelta di questo capitolo potrebbe risultare discutibile. Consideriamo, infatti, che il gioco può ancora essere giocato su Wii U grazie alla retrocompatibilità con la versione Wii fornita dalla console però, nel caso non lo abbiate mai provato prima di oggi è certamente un’occasione da non lasciarsi scappare. Da questo escludiamo il fatto che per i fan è un’ottima chance per riprovarlo nuovamente e in versione visivamente “migliorata”.

GIUDIZIO FINALE
8.5    Voto totale
Grafica & Sonoro: 8/10
Gameplay: 10/10
Longevità: 9/10

Graficamente è stato aggiornato...

Un gameplay meraviglioso e impreziosito dal GamePad del Wii U

Sicuramente uno dei migliori capitoli di sempre della saga

... Ma alcuni fondali sono ancora in bassa risoluzione

Diversi bug

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Giorgio Tiretti
Autore: Giorgio Tiretti Guarda tutti i post di
Gamer ma soprattutto Retrogamer di professione. Nasco videoludicamente all'età di 3 con il NES in bundle con Super Mario Bros e Duck Hunt. Amo anche Musica, Anime e Fumetti (sia orientali che occidentali), Film e Telefilm.
COMMENTA