Top Games 2013 by T-Rex

Ormai il 2013 sta finendo ed è arrivato il momento di tirare le somme. Come ogni fine di anno per chi gioca c’è da eleggere sempre quello che è stato il titolo migliore dell’annata appena finita, o che sta finendo. In questo caso io faccio questo articolo per celebrare quelli che sono stati i ben 15 giochi che ho apprezzato di più in questo anno.
Tipicamente dovrebbero essere 10, ma ho voluto allungare un pochino il brodo per parlare di alcuni giochi che altrimenti sarebbero rimasti esclusi da questa classifica, vado a specificare che siccome non sono un recensore professionista e non riesco mai a giocare in un anno solo a titoli usciti nei 12 mesi in questione, quelli che andrò ad elencare sono titoli che ho giocato e finito in questo 2013.

Quindi vi auguro buona lettura.

15 – Killer is Dead: apriamo questa classifica con Killer is Dead, ultima produzione di Suda 51 che come sempre ci regala un action game davvero folle e divertente che purtroppo risente di alcune pecche come ad esempio una trama con qualche buco narrativo e le fasi Gigolò molto anonime, ma nel complesso il gioco diverte tantissimo con un gameplay davvero ben strutturato.

La recensione di Killer is Dead

14 – Tomb Raider A Survivor is Born: secondo titolo di questa classifica è il reboot di Tomb Raider. La nuova avventura di Lara Croft ci porta alla nascita del personaggio con un titolo action davvero molto valido. Il titolo ha davvero un gameplay molto solito e sia le fasi di shooting che quelle esplorative sono stati equilibrate in modo perfetto, unico neo di questo titolo è forse la trama un po sotto le righe.

La recensione di Tomb Raider A Survivor is Born

13 – Crimson Shroud: acquistato quasi per sbaglio sul Nintendo eShop per 3DS questo RPG di Level-5 è stata davvero una piacevole sorpresa. Il gioco è tutto furchè un tipico gioco di ruolo, infatti verranno abbandonati i punti esperienza, i livelli e tutto verrà impostato come un fantastico gioco di ruolo da tavolo. Per aumentare le nostre statistiche ci dovremo equipaggiare nel modo più adeguarto dopo aver ricevuto gli oggetti dopo una battaglia. Le battaglie e molte delle azioni fondamentali del gioco saranno gestite dai dadi per dare quel giusto tocco di gioco da tavolo insieme alla creazione dei personaggi e dei mostri come delle miniature ben curate. Un titolo fantastico che consiglio a tutti di giocare.

La recensione di Crimson Shroud

12 – Darksiders 2: in questo 2013 ho giocato anche al suo primo capitolo ma in classifica entra di diritto Darksiders 2 perchè ne rappresenta la completa evoluzione. Se il primo Darksiders era una vera e propria enciclopedia dei migliori titoli del genere action/adventure, questo secondo capitolo lo amplifica portandolo ad un livello superiore. Oltre ad una trama molto ben narrata avremo in questo gioco molti più elementi come gli elementi RPG e le abilità apprendibili tramite l’accumulo di punti esperienza, un arsenale molto più ampio e con armi migliorabili e i combattimenti alla Devil May Cry che rendono il gioco molto divertente soprattutto a difficoltà massima.

La recensione di Darksiders 2

11 – Cordy 2: proprio come il titolo precedente, in questo 2013 ho avuto la possibilità di giocare anche al primo Cordy, gioco che ho amato alla follia, e al secondo capitolo. Se Cordy è un platform bellissimo, con un ottimo gameplay, tecnicamente eccelso e longevo come pochi su dispositivi mobile. Cordy 2 prende tutto il buono del primo gioco e ci aggiunge quelle cose cose che mancavano: nemici e power-up. Ora non dovremo solo correre da un punto all’altro del livello cercando di raccogliere tutta l’energia per riattivare i pianeti ma dovremo sconfiggere anche i nemici che ci ostacoleranno. Per aiutarci nell’esplorazione dei livelli ecco che arriveranno i vari power-up che ci potranno far volare, correre sui muri oppure emettere delle onde sonore capaci di distruggere gli ostacoli.

La recensione di Cordy 2

10 – Catherine: inauguriamo la Top 10 di questa classifica con un gioco, che seppur uscito l’anno scorso ho potuto giocarlo solo quest’anno, che si è rivelato una vera e propria rivelazione e quella giusta ventata d’aria fresca di cui si aveva bisogno nel mondo videoludico. Catherine è un puzzle game molto ben riuscito e che delizierà tutti i videogiocatori che si approcceranno ad esso. Ci sarà la possibilità di scegliere il nostro allineamento e ogni decisione presa influenzerà il finale del gioco che cambierà di volta in volta. Una vera e propria perla, consigliata a chi è stufo dei soliti generi!

La recensione di Catherine

9 – Animal Crossing New Leaf: penso che molti si domanderanno “Cosa? Animal Crossing in classifica?”. Si, Animal Crossing in classifica. Non sto a dilungarmi molto ma voglio soltanto dirvi che questo titolo mi è piaciuto molto, è riuscito a donarmi quell’esperienza di gioco tranquilla e pacata di cui avevo bisogno dopo troppo tempo passato ad ammazzare mostri con i vari action che avevo per le mani al momento della sua uscita. Poi se andiamo ad aggiungere il fatto che sono 6 mesi che ci gioco e non mi sono ancora stancato, beh la nona posizione non gliela toglie proprio nessuno!

La recensione di Animal Crossing New Leaf

8 – Dishonored: l’ottava piazza di questa classifica va al titolo sviluppato da Arkane Studios! Dishonored è stato un titolo davvero piacevole da giocare soprattutto per il suo concept particolare. Infatti il gioco può essere sempre rigiocato in maniera completamente diversa: potremo decidere di sterminare chiunque si piazzi sul nostro cammino oppure essere silenziosi e non torcere un capello a nessuno. In base alle nostre azioni condizioneremo il finale del gioco e il nostro orientamento! Davvero un ottimo lavoro e spero tanto di riuscire a ritagliare ancora altro tempo per potermi godere le due espansioni!

La Recensione di Dishonored

7 – Luigi’s Mansion: con la settima posizione torniamo sulal portatile di casa Nintendo! Luigi’s Mansion 2 Dark Moon è un titolo particolare per quanto riguarda il mio modo di approcciarmi, inizialmente lo snobbai perchè avevo molto altro a cui giocare su Nintendo 3DS, ma ben presto approfittando della promozione di Nintendo e con la registrazione di 3 dei titoli valevoli per la suddetta, sono riuscito ad accaparrarmi questo titolo gratuitamente e ogni attimo che lo giocavo dicevo dentro di me “Perchè sono stato così stupido da snobbarlo al lancio?”. Luigi’s Mansion 2 è un vero e proprio gioiello, un titolo capace di divertirmi sia per il suo gameplay particolare e sia per le situazioni comiche in cui ci cacciamo con il caro idraulico in verde, titolo che purtroppo è piazzato così in basso solo perchè ci sono stati altri giochi che mi sono piaciuti di più.

La recensione di Luigi’s Mansion 2 Dark Moon

6 – Super Mario 3D World: il sesto posto ci porta la console che ho acquistato quest’anno, ovvero Wii U, con l’ultima incarnazione di Mario in 3D. Super Mario 3D World, sequel di Super Mario 3D Land per 3DS, e posso dire che il gioco mi è piaciuto molto soprattutto è riuscito a spazzare via quello scetticismo che avevo a riguardo. Il titolo è molto divertente soprattutto grazie al level design del gioco e la possibilità di giocare ogni livello in modo diverso in base al personaggio che sceglieremo all’inizio di ognuno di esso. Se nei mondi normali forse molti potrebbero riscontrare una certa facilità io devo dire che sono riuscito a trovarlo abbastanza appagante soprattutto nei mondi speciali che sono un vero e proprio gioiello! Consigliato a tutti quelli che sono in possesso della home console di Nintendo o che la vogliono acquistare.

La recensione di Super Mario 3D World

5 – Fire Emblem Awakening: bene torniamo di nuovo su Nintendo 3DS per inaugurare la TOP 5 e lo facciamo con stile con Fire Emblem Awakening. Sono un grande amante di questa saga e questo nuovo capitolo mi ha completamente rapito, un titolo fantastico che viene ancora di più approfondito grazie ad una personalizzazione ai massimi livelli e ad un livello di sfida degno di nota. Il gioco infatti intrapreso a difficoltà massima regala un’esperienza di gioco davvero appagante, ma la difficoltà del gioco non è un ostacolo anzi, il titolo è stato reso accessibile anche a chi è meno pratico di questo genere e ha voglia di affrontare l’avventura in maniera più leggera e non da maniaco come me che vuole completare questo gioco portando fino alla fine tutti e dico TUTTI i personaggi.

La recensione di Fire Emblem Awakening

4 – Rayman Legends: medaglia di legno a Rayman Legends! L’ultima incarnazione dell’uomo melanzana è un titolo fantastico. Ti diverti dal primo all’ultimo momento di gioco, grazie all’incredibile level design e alle feature che dona la versione Wii U del gioco. Il gioco riesce a sfruttare al massimo il Gamepad, dal touch screen ai sensori di movimento trasformando questo platform anche in un puzzle game. Da non dimenticare la presenza, anche se in basso numero, dei livelli musicali, delle vere e proprie chicche che meritano di essere giocate e rigiocate più volte! Ve lo consiglio tantissimo, soprattutto in versione Wii U o al massimo PS Vita, purtroppo il gioco su altre piattaforme è castrato per via dei comandi diversi.

La recensione di Rayman Legends

3 – The Walking Dead: sul gradino più basso del podio troviamo The Walking Dead di Telltale Games, infatti non voglio farlo confondere con quell’abominio di Survival Instinct. Questo titolo seppur si distacca molto da quelli che sono i canoni tipici del videogioco, infatti si tratta maggiormente di una serie TV interattiva, è riuscito a rapirmi completamente ricreando fedelmente l’atmosfera del fumetto di Kirkman. Tutti i personaggi all’interno di questo titolo sono stati caratterizzati in modo fantastico dal protagonista fino ai comprimari e comparse. Avremo a nostra disposizione delle scelte da fare che ci permetterano di portare avanti o meno alcuni personaggi, anche se purtroppo lo svolgersi dei fatti non cambierà in base a quale personaggio sceglieremo. Il plot principale resterà lo stesso e solo alcuni elementi di contorno potranno variare. Purtroppo il gioco risente di un piccolo difetto, ovvero dato dal DLC 400 Giorni, che fa da antipasto a quello che vedremo nella seconda stagione, cominciata da poco, che si rivela essere fin troppo breve rispetto al prezzo pagato e quindi ha fatto scendere di una posizione questo titolo, che consiglio a tutti i fan della serie TV o del fumetto.

Le recensioni di The Walking Dead e 400 Giorni

2 – New Super Mario Bros. U: al secondo posto di questa classifica troviamo il titolo con cui ho accompagnato l’acquisto del Wii U lo scorso settembre, ovvero New Super Mario Bros. U. Questo titolo sulle spalle aveva un grosso peso di cui scrollarsi, ovvero il mio mancato gradimento verso New Super Mario Bros. 2 per 3DS, gioco che seppur buono si è rivelato essere una delusione per via dell’incredibile abbassamento del livello di sfida provocato dall’innumerevole numero di monete che si potevano trovare in ogni livello. Ma tornando a parlare del gioco in seconda posizione, basta guardare il suo piazzamento per capire che è riuscito nel suo intento, New Super Mario Bros. U si rivela essere il classico platform in 2D dedicato a Mario, divertente, colorato, con tanti livelli uno diverso dall’altro e sempre avvincenti, segreti da scovare e chiaramente Peach da salvare. Ma se prima il DLC del gioco ha abbassato il mio giudizio complessivo del titolo, in questo caso lo innalza a livelli stratosferici, perchè New Super Luigi U è il classico esempio di come bisogna sviluppare un contenuto aggiuntivo. All’interno di questo pacchetto scaricabile (o acquistabile come gioco stand alone) ci sono ben 83 livelli completamente nuovi e un nuovo personaggio completamente diverso da Mario, infatti Luigi potrà saltare più in alto e sarà meno controllabile rispetto a suo fratello, ma soprattutto ogni livello sarà una sfida avvincente perchè avremo solo 100 secondi a disposizione, che dire un vero e proprio capolavoro nel complesso.

Le recensioni di New Super Mario Bros. U e New Super Luigi U

1 – The Legend of Zelda A Link Between Worlds: prima posizione al quanto scontata per chi segue il nostro sito assiduamente perchè era l’unico titolo che mancava, ma perchè Zelda in prima posizione? Semplice è un titolo a dir poco perfetto, un gioco che riesce allo stesso tempo a rievocare il passato di questa saga e infarcirlo di novità che lo rendono gradevolissimo. Ma il passato rievocato non è un passato qualsiasi, si tratta di A Link To The Past il mio capitolo preferito della saga e ogni attimo che si passa all’interno di questo gioco è un continuo tuffo nel passato e nei ricordi. Il gioco nel complesso è fantastico tutti i dungeon e gli enigmi sono studiati bene e pensati in modo corretto per la piattaforma sul quale è stato rilasciato, ovvero 3DS, forse qualche lamentela potrebbe arrivare sulla troppa facilità del titolo, ma Nintendo ha pensato anche a coloro che si lamentano sempre donando la possibilità di rigiocare l’avventura in modalità Eroica con un più elevato livello di difficoltà. Praticamente la grande N ha pensato proprio a tutto nel gioco che ha fatto aumentare in me l’amore verso questa saga.

La recensione di The Legend of Zelda A Link Between Worlds

Siamo giunti alla fine di questa classifica e mi dispiace non aver potuto allungare un pochino di più classifica, però non potevo altrimenti sarebbe saltata fuori una Top 25, ma colgo l’occasione per citarli come ad esempio Heroes of Ruin, Gears of War Judgment e tanti altri.

Intanto colgo l’occasione per augurarvi una buona fine 2013 e un 2014 sfavillante dandovi appuntamento con la classifica che stilerò ben presto in collaborazione con Scott dei migliori giochi della redazione di Games ‘n More.

Tag:, , , , , ,

SHARE THIS POST

  • Facebook
  • Twitter
  • Myspace
  • Google Buzz
  • Reddit
  • Stumnleupon
  • Delicious
  • Digg
  • Technorati
Giorgio Tiretti
Author: Giorgio Tiretti View all posts by
Gamer ma soprattutto Retrogamer di professione. Nasco videoludicamente all'età di 3 con il NES in bundle con Super Mario Bros e Duck Hunt. Amo anche Musica, Anime e Fumetti (sia orientali che occidentali), Film e Telefilm.
COMMENTA
Games 'N More